Articolo

Last Horizon – Il gioco della settimana #5
    Last Horizon – Il gioco della settimana #5

    Siamo ormai giunti al quinto appuntamento della nostra rubrica “Il gioco della settimana”: in questo articolo illustreremo le caratteristiche del gioco Last Horizon, disponibile anche su App Store per iPhone ed iPad.

    Schermata 2015-12-05 alle 16.48.05

     

    In “Last Horizon”, il giocatore dovrà portare la navicella spaziale in giro e rifornirsi di ossigeno e carburante nei pianeti che incontrerà durante il percorso, onde evitare di terminare le scorte disponibili (i livelli di carburante ed ossigeno sono visibili rispettivamente in basso a sinistra e a destra della schermata di gioco), evitando vari ostacoli quali: satelliti, esplosioni planetari, meteoriti ecc… e cercando, durante l’atterraggio su un pianeta, di non danneggiare la navicella. Come? Moderando la velocità dando meno “gas”.

    Last Horizon è uno dei giochi più popolari in:

    • Giochi di avventura;
    • Giochi di volo;
    • Arcade.

    Il viaggio ha inizio poichè il pianeta natale del protagonista sta esplodendo e l’unica via di salvezza è la navicella spaziale, con la quale dovrà cercare di raggiungere un secondo pianeta più grande, sostando però, in pianeti secondari, più piccoli, che troverà durante il tragitto, per ricaricare carburante ed ossigeno, nella speranza di potersi salvare arrivando a destinazione.

    Molto diffusa, oltre la versione web è anche la versione per iPad ed iPhone che mantiene la stessa ed identica giocabilità, ma nella comodità e portabilità del proprio smartphone o tablet, un vero e proprio rompicapo che, come viene indicato nella descrizione di iTunes, potrebbe addirittura causare “dipendenza”!

    Per il giocatore, è uno di quei giochi in cui il record è tutto: sfidare amici, parenti ecc… potrà diventare un passatempo all’ordine del giorno con Last Horizon: che vinca il migliore!

    Nella speranza che il gioco possa piacere anche a voi, e farvi occupare un po’ del vostro tempo libero, vi invitiamo a non perdere i prossimi appuntamenti della rubrica e, se ne avete perso qualcuno, di rivederli qui.

    Condividi
    Pubblicato 2 anni fa